Cresce la sensibilità degli italiani verso lo spreco alimentare secondo le indicazioni contenute nel Libro Bianco sullo spreco alimentare recentemente realizzato da Coop, eppure ogni anno nel paese si buttano via alimenti ancora consumabili per un valore di 13 miliardi di euro, pari a 360 euro a famiglia, e la quota più rilevante di eccedenze lungo la filiera si genera proprio tra le mura domestiche. In occasione della Giornata nazionale contro lo spreco alimentare del 5 febbraio Nova Coop avvia un programma di iniziative informative rivolto a Soci e Clienti che, nel mese di febbraio, toccherà tutti i 62 punti vendita della cooperativa dei consumatori, leader nella grande distribuzione in Piemonte. Sarà un’opportunità per presentare la campagna CoopNoSpreco – Meno spreco più solidarietà, promossa dal sistema Coop per creare una piattaforma di informazione, dialogo e diffusione delle buone pratiche tra cittadini, cooperative di consumatori, imprese, associazioni, scuole ed enti territoriali. L’impegno quotidiano per la costruzione di una cultura di contrasto allo spreco è da oltre dieci anni uno dei cardini dell’azione di Nova Coop che, con il progetto Buon Fine, solo nel 2016 ha donato a 60 onlus del territorio l’equivalente di quasi un milione di pasti, per un valore corrispondente di circa 4 milioni di euro. Ogni anno la cooperativa organizza inoltre corsi di educazione al consumo, che coinvolgono in media 800 classi piemontesi, attraverso i quali i ragazzi acquisiscono consapevolezza dei consumi di tutti i giorni e contribuiscono a rendere più efficiente la gestione della spesa del nucleo familiare.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *