20160123_145107La vostra presenza qui A? un segnale importantissimo… La cosa che mi preme sottolineare A? che come Amministrazione stiamo lanciando un progetto esattamente come questo…” Con queste parole il Sindaco di Novara Andrea Ballarà ha portato i suoi saluti ai ragazzi di CoopAcademy impegnati a ragionare sulle sfide, e le opportunità, della città del futuro, nella splendida location del Broletto presso il Circolo dei Lettori.

Una coincidenza di vedute e di proposte non casuale: in un momento storico di grande cambiamento e trasformazione come quello attuale cresce nella comunità l’esigenza di confronto, di partecipazione e dialogo, cosà come si fa piA? forte la necessità di costruire percorsi fortemente condivisi. E il World CafA?, fortemente voluto, progettato e realizzato da NovaCoopà(di concerto conàProteina e il Circolo dei Lettori)àall’interno di CoopAcademy risponde, e rispondeva, esattamente a questo bisogno: trovare strumenti e metodologie che consentano ai cittadini, nella fattispecie studenti e ragazzi, di sviluppare conversazioni pubbliche su tematiche e scenari di interesse collettivo.

E da questo punto di vista il primo World CafA? tenutosi sabato 23 gennaio a Novara presso il Broletto ha raggiunto l’obiettivo, raccogliendo l’adesione di quasi 30 ragazzi che per un intero pomeriggio si sono confrontati su cosa vuol dire abitare a Novara oggi, quali sono i suoi elementi identitari, quali i suoi punti di forza e quali le sue criticità. Non solo: l’idea A? stata àanche quella di favorire precisi output progettuali che si sono concentrati in particolare su soluzioni e strumenti capaci di facilitare lo scambio di informazioni tra cittadini, organizzazioni formali e informali e Pubblica Amministrazione. Stiamo ovviamente parlando di app, portali web, ma anche luoghi fisici di incontro come gli spazi collaborativi, nonchA? un’attenzione particolare alla mobilità sostenibile (a breve pubblicheremo un post dedicato a questi output).

Ca va sans dire che il World CafA? non A? che il primo step di un percorso piA? articolato, leggi CoopAcademy, che ha come goal proprio quello di consolidare il protagonismo dei giovani favorendo esperienze di formazione tra pari e co-progettazione (qui tutti i dettagli del progetto CoopAcademy). PerchA? investire sui giovani vuol dire investire sul futuro di una comunità ed A?, in ultima analisi, la cosa piA? lungimirante che si possa fare. PerchA? come recita l’adagio

“Se vuoi prosperità per un anno coltiva i semi,
se vuoi prosperità per dieci anni coltiva gli alberi,
se vuoi prosperità per cento anni coltiva le persone”

Condividi su Whatsapp
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *